Un nuovo inizio

Il Favoloso Mondo di Amelya

Sottotitolo: Bah, contadini…
Sotto sottotitolo: Scrivi i nomi così come li capisci, disse il Master

Kendral continua ad urlare per il dolore. Viola tenta di bloccare l’emorragia, ma non ha abbastanza bende e la ferita sembra piuttosto seria. Kendral ne ha viste di peggio e può resistere al dolore senza troppi problemi, però ha un viaggio da dover affrontare…Viola gli prepara una bevanda antidolorifica con alcune erbe che ha con sè, ma dev’essere rimasta impressionata dagli ultimi avvenimenti e la preparazione non le riesce granchè bene, Kendral dovrà contare interamente sulle sue (comunque notevoli) forze.
I nostri decidono di seppellire i cadaveri…ma con cosa? Non avendo molta scelta, li sistemano meglio che possono: Gushtar riesce a fatica a calciare il corpo del suo ex oppositore e a farlo rotolare nei cespugli, pur lasciando un lago di sangue ed una vistosa scia rossa; gli altri avvolgono i corpi rimanenti nei mantelli che questi avevano addosso e li nascondono nel bosco. Amelya è ancora sconvolta, non si è mai trovata a che fare con cose del genere a Braem’s End e pone un sacco di domande: che non sia il caso di provare a seppellirli? E se qualcuno dovesse trovare i corpi? E se qualcuno trovasse i corpi e poi vedesse Kendral ferito e facesse due più due che fa quattro? Tutti le spiegano che la faccenda è molto semplice: alcuni briganti li hanno attaccati lungo la strada e loro si sono difesi, fine. Inoltre, se Braem’s End venisse attaccata, gli Yeomen farebbero lo stesso per difendere i suoi cittadini (al che Amelya pensa: “Ecco a cosa servono gli Yeomen!!”). Facendo mente locale sulla situazione, Arya ricorda che per lei essere scortata non è una novità , anzi a volte paga qualcuno per accompagnarla o dà un passaggio a chi ne ha bisogno in cambio di protezione, quindi non è strano che la si veda in compagnia di una o più persone; Viola e Amelya pensano che il mondo è un posto brutto e cattivo; Kendral pensa tra sè e sè: “Bah, contadini…”
Il viaggio prosegue. Il tempo peggiora, ma la strada è scorrevole e i nostri passano tranquillamente la notte in uno spiazzo in cui Arya si era già fermata altre volte. Dopo un altro giorno di viaggio e fradici di pioggia, finalmente arrivano a New Braem. E’ la sera del 4 di Aine.
New Braem è una città mediamente grande e trafficata e per Korvila e Kendral è una cittadina decente, mentre per Amelya, Viola e Gushtar è una metropoli. La famiglia di Arya vive nelle vicinanze, la mercante li invita tutti a casa sua per la notte e tutti accettano, mentre Argarth il segue in silenzio, come sempre, anche se adesso sembra nervoso. Depositano carretto, cavalli e bagagli dal prozio di Arya, che non è in casa. Il garzone che li incontra nello spiazzo dello stabile informa Arya che suo padre e suo cugino sono fuori città per affari, ma torneranno a breve.
Arya porta tutti a casa sua, dove li accolgono sua madre e suo fratello Eygor (“si pronuncia Aigor!”? cit.). Il ragazzo osserva maggiormente Amelya e Viola, per poi soffermarsi sugli energumeni che le accompagnano e fermare lo sguardo su Kendral…chiede ad Arya chi siano i suoi nuovi amici e lei fa le dovute presentazioni, dopodiché Kendral non manca di presentare ufficialmente sè stesso e la moglie Korvila a sua madre. I familiari di Arya non hanno problemi ad ospitarli per la notte, anche se staranno un po’ stretti. Sua madre dice ad Arya che dovrà parlare con il suo prozio di alcuni affari.
Kendral resta in casa per riposare, gli altri escono a bere e vanno alla locanda “La casa del Drago”. All’entrata, un indaffarato locandiere saluta amichevolemente Arya e un altro li fa accomodare ad un tavolo. Una volta seduti, Gushtar mette subito gli occhi su una figura con i capelli lunghi, mentre Korvila prova ad ascoltare i discorsi delle persone agli altri tavoli: alcuni parlano di affari, altri parlano del Gaeldham e di un tizio che dà problemi in quella zona e si proclama Drago Rinato, sembra si chiami Lughen Aldmat. Qualcun altro dice che qualcuno sta ammassando un esercito e che le Aes Sedai sicuramente lo fermeranno. Viola sente solo la parte finale del discorso, la sua eccellente istruzione le permette di intuire di cosa si tratta e ne parla sottovoce con Korvila; Amelya origlia, ma sente parole che non hanno senso; Arya sente solo le parole “drago” e “rinato” e le collega a delle storie spaventose di fantasia che aveva sentito in passato.

Comments

MF_Highlander MF_Highlander

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.