Un nuovo inizio

Prologo alla Torre Bianca

Prologo

15 Saban 998

Korvila Neres è una ammessa originaria di Ebou Dar che da qualche anno è alla Torre Bianca e che spera di entrare nell’Ajah Marrone una volta conseguito lo scialle. Un bel giorno, mentre è indaffarata nei suoi doveri quotidiani: lezioni alle novizie, studi personali, e tutte le altre faccende da ammessa; la sua routine si interrompe improvvisamente quando viene avvicinata da una Aes Sedai “XXX”, la quale le comunica che la sua presenza è richiesta da parte di Janya Sedai, una delle adunanti dell’Ajah Marrone. Korvila si reca immediatamente per rispondere all’insolita chiamata.
Nel frattempo, al campo di allenamento degli aspiranti custodi, mentre gli allievi sono in pausa, Kendral Ishkur, un giovane Arafelliano da qualche anno in allenamento, riceve l’ordine di recarsi dal Maestro delle Armi, il quale lo informa che le Aes Sedai avranno bisogno di lui: purtroppo non ancora per sceglierlo come Custode, ma per fare da scorta ad una ammessa della Torre in una missione all’esterno.
Nel frattempo Korvila raggiunge l’ufficio dell’adunante, la quale la informa che due novizie sono scappate, una delle quali era di Ebou Dar (dove pare si siano dirette), e nella loro fuga hanno rubato un prezioso Tar’Angreal affidato alla custodia dell’Ajah Marrone poché sembra infatti che serva a facilitare la concentrazione nello studio.
Il primo obbiettivo è ritrovarle e riportare il Tar’Angreal al sicuro, inoltre Janya chiede a Korvila di viaggiare fingendo a sua volta una fuga dalla torre ed avvicinare e raccogliere informazioni su una organizzazione che dalle parti di Ebou Dar pare aiutare le poche fuggiasche che riescono a scappare dalla Torre. Tutto questo ovviamente sarà ricompensato, le sorelle Marroni sanno infatti del desiderio di Korvila di entrare nella loro Ajah.
Korvila si reca dopo l’incontro ad incontrare un’altra Aes Sedai dell’Ajah marrone con cui è più in confidenza. YYY Sedai le da alcuni consigli, e la informa anche che nel viaggio sarà accompagnata da uno degli aspiranti custodi (cosa questa che l’adunante aveva dimenticato di menzionare). Insieme potranno inscenare una fuga d’amore. Lui l’aiuterà ad uscire dalla Torre. Ma una volta fuori tutti crederanno che siano scappati, solo pochi sapranno la verità della loro missione. Tuttavia in caso di estrema necessità potranno contattare alcune delle sorelle marroni che sono sparse per i villaggi e le città, e che saranno informate.
Korvila poi si reca dal Maestro delle Armi, il quale la fa incontrare con Kendral. I due si accordano sulle modalità di fuga, lui procurerà cavalli, zaini con provviste etc, lei dovrà farsi trovare alle stalle verso sera, ma prima che chiudano i cancelli della città.
La fuga inscenata riesce senza problemi, si dirigono a sud di Tar Valon. A questo punto i nostri eroi si trovano davanti ad una doppia possibilità, le fuggiasche potrebbero aver seguito la strada verso Caemlyn, che è anche l’unica strada che poi porta verso Ebou Dar, oppure aver disceso in barca il fiume. In entrambi i casi Caemlyn sarebbe una tappa obbligata, perciò i due decidono di proseguire per la strada, e raccogliere informazioni nei vari paesini che incontreranno.

Comments

MF_Highlander MF_Highlander

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.