Un nuovo inizio

Argarth Saedato, Gegio Recuperato, Viaggio Organizzato

4 riassunti in 1

(giocata del 16/04/14)

5 di Aine dell’anno 998 NE – sera

Amelya si alza da sopra Argarth, le Aes Sedai lo guardano per alcuni istanti e dicono a Kendral di procurar loro una stanza e di portare anche il ragazzo.
Valis (Deficiente!! cit. prozio) si oppone, non vuole avere niente a che fare con tutta questa storia, dice ad Arya che la pagherà e fa un sacco di domande su perchè percosa e percome. Kendral gli si avvicina, lo guarda minaccioso e Valis si calma.
La Aes Sedai rossa sembra spazientita e si rivolge ad Arya, chiedendole se sia casa sua e di poter utilizzare una stanza. Arya le fa accomodare in un piccolo ufficio, un po’ buio, ma è il posto più tranquillo della casa. Kendral e Gushtar trasportano un incosciente Argarth nella stanza. Arrivano i custodi delle Aes Sedai, che chiedono ai nostri di uscire.
Mentre gli altri cercano di origliare, Arya chiede a Kendral se sa quanto ci vorrà…e dov’è Korvila?? Kendral non sa cosa rispondere, ma dice di non preoccuparsi e che Korvila sa trovare la strada, tornerà da sola. Gushtar sente la conversazione e gli sembra che a ‘sta gente non freghi niente delle proprie mogli.
Amelya riesce a sentire qualche parola attraverso la porta: “dobbiamo farlo ora”, “Torre” (capisce che si tratta di Tar Valon), nomi che non comprende, “dobbiamo farlo qui, adesso”. Lo dice agli altri e Kendral comprende che per le Aes Sedai i nostri non sono un pericolo, visto che li hanno lasciati origliare.

(giocata del 17/04/14)

Dopo alcuni minuti Elehrin (Aes Sedai rossa) e Aledrin (Aes Sedai bianca) se ne vanno, mentre Veraida (Aes Sedai marrone) si rivolge a Kendral e fa un cenno ad Arya, dicendo loro: “Sapete cos’è successo? Sapete cosa comporta? Quel ragazzo avrà bisogno del vostro aiuto, sarà molto depresso, dovrà trovare uno scopo per la sua vita. Cercate di evitare che faccia una brutta fine…ah, dov’è il mio custode?” Il quale compare subito, uscendo dall’ombra. Kendral le chiede di poterle parlare in privato.
Una volta soli, Kendral le spiega:” Sono stato assegnato da Janaya Sedai alla custodia di una delle vostre ammesse. Sono un aspirante custode, siamo in missione segreta per conto della vostra Ajah, penso che sia informata, come tutte le marroni.” Veraida gli dice che la ragazza ha fatto bene a non presentarsi al suo cospetto. Kendral continua, dicendole che durante la loro missione hanno incontrato Argarth e che hanno cercato di portarlo al loro cospetto il prima possibile.
Dopo averci riflettuto, Veraida gli dice che forse può incontrare l’ammessa e che manderà Tonyal, il suo custode, a prendere Korvila l’indomani mattina. Scocciata per il dover trovare una nuova locanda, li saluta e Tonyal la segue.

I nostri vengono informati su quanto è accaduto: Argarth è stato Saedato, vale a dire che è stato curato, a costo di una depressione folgorante. Poichè è ancora privo di sensi, Gushtar lo trasporta nella loro stanza e si prepara per la notte. Quatta quatta, Korvila entra in casa di nascosto e si scontra con Kendral, che la aggiorna sui recenti sviluppi. Si è fatto tardi, tutti vanno a dormire, passa la notte.

6 di Aine dell’anno 998 NE – nuovo giorno

Gushtar si sveglia grazie alla sonora depressione di Argarth, che piange disperato, e corre in cerca di aiuto dalle ragazze,. All’inizio si sveglia solo Viola, ma poco dopo i tormenti di Argarth svegliano anche Arya e Amelya, che vanno da lui. Amelya gli mette un braccio intorno al collo, lo incoraggia e il ragazzo sembra riprendersi un po’.
Si uniscono all’allegra sveglia anche Korvila e Kendral, quest’ultimo gli dice che in futuro potrà diventare un buon spadaccino, con una spada con il Marchio dell’Airone. Tutti provano a convincerlo e a tirarlo su di morale, ma Argarth guarda torvo Amelya e Gushtar, perchè nota che non sembrano convintissimi di quel che dicono; al contrario, comincia a guardare Kendral con grande ammirazione.

Mentre gli altri fanno colazione, arriva Tonyal, che porta Kendral e Korvila in un edificio al limitare di New Braem, dove incontrano la Aes Sedai marrone. Parlano di tutta la loro faccenda. Veraida dice a Korvila di andare in un’erboristeria vicino alla porta ovest di Caemlyn, dove potranno forse trovare qualche informazione sulle fuggitive.

Arya, Amelya, Gushtar, Viola ed un abbacchiato Argarth fanno per uscire per andare a cercare Gegio, che la sera prima è corso via, ma incappano in Valis, che si scaglia contro Argarth, dicendogli che ha creato un sacco di problemi. Arya si mette in mezzo per difenderlo e il Deficiente per sbaglio la colpisce, il prozio vede la scena e insulta abbondantemente il nipote; Valis dice che sono tutti matti e se ne va, il prozio vede che Arya non è ferita e torna alle proprie faccende. Dopo essersi ripresi dalla zuffa, i nostri si avviano alla ricerca del cavallo. Lungo la strada, Arya sente fischiare, si gira e vede che i fratelli di Geffel, davanti al portone della propria casa, le chiedono se sta cercando qualcosa. Ridacchiando, le dicono che hanno visto Gegio e che è corso da loro.

(giocata del 27/04/14)

Arya, Amelya, Gusthar e Viola (nonchè un ancor più demoralizzato Argarth) sono davanti a casa di Geffel, che è tornato e si è tenuto Gegio dopo averlo trovato. Geffel arriva, zoppicando e con qualche segno sulla faccia, e i suoi fratelli lo informano ridendo che Arya è venuta a riprendersi Gegio.
La ragazza fa per avvicinarsi e i tre fanno scudo davanti alla porta…Gushtar e Viola prevedono che si inizino a menare le mani e restano di sasso quando vedono che Arya gira sui tacchi e se ne va. I suoi amici la seguono.
Prima di creare la seconda zuffa della giornata in poche ore, Arya ha pensato bene che queste cose possano essere risolte tramite la Gilda. Davanti a casa sua, Arya e gli altri trovano Kendral e Korvila e raccontano loro l’accaduto. Decidono di parlarne con il prozio, le cui faccende consistevano in un sano pisolino di metà mattina (c’ha una certa età, dopotutto). Arya lo sveglia e gli racconta l’accaduto.
La saggezza del prozio suggerisce di andare a parlare direttamente con Harden, il padre di Geffel. Amelya si chiede se l’uomo sappia dei problemi di gioco del figlio. Si avviano tutti nuovamente verso casa di Geffel.

Una volta arrivati i nostri trovano ancora Geffel e i fratelli davanti al portone, che continuano con le loro risatine e battutine scemine…Arya parla pacificamente, Kendral dopo un po’ si stanca della situazione e dice con decisione di voler parlare con Harden, il quale arriva dopo pochi minuti.
In una conversazione piuttosto animata, i nostri gli dicono che lungo il tragitto verso New Braem sono stati attaccati per colpa di Geffel e del suo giocare d’azzardo; Geffel tenta debolmente di difendersi, dicendo al padre di aver smesso da molto tempo. Di fronte ad una tale menzogna, Kendral si infervora. Dopo aver ascoltato le varie testimonianze, Harden capisce che il figlio sta mentendo, decide così di ridare il cavallo ad Arya, scusandosi per il comportamento di Geffel. I nostri si riavviano verso casa con Gegio al seguito, lasciandosi alle spalle un arrabbiatissimo Harden che insulta il figlio. (abbiamo così ottenuto il nuovo duo comico della saga: Valis e Geffel: Deficiente e Più Deficiente.)
Riportato a casa Gegio, è ora di pranzare e di preparare il viaggio verso Ebou Dar.
Dopo aver mangiato e sparecchiato, con la mappa del regno aperta sul tavolo, i nostri decidono sul da farsi.

Kendral e Korvila vogliono partire prima, dicendo di voler sbrigare alcune faccende a Caemlyn; incontreranno gli altri fuori dalle mura della città, così da evitare di pagare le tasse d’entrata. Una volta riuniti, proseguiranno tutti assieme per Ebou Dar.

In previsione del viaggio, Amelya ripara il buco della maglia di Kendral (provocato dalla famigerata ferita di qualche giorno prima), riesce a cucire la parte di tessuto, benchè la macchia di sangue resti un po’ visibile, ma per riparare la parte in pelle le servono ago e filo appositi, un kit per cucire il pellame che dovrà comprare da un hideworker.

(giocata del 29/05/14)

6 di Aine dell’anno 998 NE – poco dopo pranzo

Continua l’organizzazione del viaggio; restano da decidere le merci da comprare e vendere successivamente ad Ebou Dar.

I nostri si dividono i compiti: mentre gli altri pensano alle merci, Kendral porta Argarth in cortile e prova ad allenarlo; il giovane dimostra di avere un po’ di preparazione, ma gli mancano stile e grazia.

Arya, Gushtar e il prozio vanno alla Gilda, dove comprano un barile di tabacco.

Amelya, Korvila e Viola si occupano degli altri acquisti e si dirigono verso il mercato. Appena la vede, Amelya si fionda nella bottega che lavora la pelle, vede il kit che cercava, seminascosto nell’ombra, e la sua cleptomania non le lascia nemmeno il tempo per riflettere: lo ruba. Korvila e Viola (la quale conosce da tempo il problema dell’amica) si accorgono del gesto fulmineo e le parlano. Il titolare sente le voci ed esce dal retrobottega. Convinta dalle amiche e dalla stazza del padrone del negozio, Amelya si decide a comprare il kit.
Al mercato, Viola compra un po’ di erbe: 2 confezioni di erba per profumo alla lavanda; 2 confezioni di erba comune nel territorio, ma molto rara per Ebou Dar, visto che Korvila non la conosce, “Stycazzleaf” (il nome dice tutto) e 1 confezione di erba rara/non comune “Boschyvar”.

La lista della spesa è così definita:

-LANA – mercato, no roba importata – DA COMPRARE
-PELLAME – mercato, no roba importata (eventualmente lavorate per armature; anche non lavorate) – DA COMPRARE
-PERGAMENA – mercato, no roba importata – DA COMPRARE
-ERBA – mercato + in giro (comprato: 2 lavanda+1erba comune+1erba rara)
-PROFUMI TIPICI – dal mastro profumiere in città (comprato: lavanda)
-TABACCO – un barile (comprato alla Gilda)

Comments

MF_Highlander Annalisa

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.